Fondato negli anni ‘80 dall’Avv. Andrea Falco, lo Studio Legale dell’Avvocato  Andrea Falco e dell’Avvocato Luca Falco opera a Treviglio (BG) e fornisce consulenza e assistenza legale, giudiziale e stragiudiziale nei diversi settori del diritto . In particolare, lo studio è specializzato in:

  • diritto della persona (risarcimento danni),
  • diritto dell`edilizia (contratti di compravendita di immobili),
  • diritto di famiglia (separazioni, divorzi , successioni, riconoscimenti   di paternità),
  • diritto del condominio,
  • diritto civile e commerciale (consulenza e assistenza per contratti, recupero crediti, locazioni),
  • diritto del lavoro

Lo Studio Legale opera prevalentemente nei Tribunali di Bergamo, Milano, Brescia, Monza, Lodi, (Tribunali ordinari, Tribunali dei minori) e nei rispettivi distretti delle Corti di Appello e presso la Suprema Corte di Cassazione in Roma, ed è in grado di fornire assistenza legale su tutto il territorio nazionale, avendo instaurato, nel corso degli anni, una fattiva collaborazione professionale con Avvocati e Studi Legali Associati ubicati in tutta Italia; lo Studio svolge anche attività di domiciliazione e sostituzione processuale.
Lo Studio deve la sua fama all'esperienza che in questi trent’anni ha raccolto soprattutto nel campo del Diritto Civile e del  Diritto Penale.

Avvocato Treviglio Studio legale Treviglio Bergamo Avvocati Treviglio Bergamo

Le nostre sentenze

Tribunale di Bergamo - Sentenza n. 3086/2015 del 29 dicembre 2015, RG N.6487/2010.

Contratto di compravendita di immobile da costruire. Difformità delle opere edili pattuite per inadempienza del costruttore-venditore. Recesso del contratto da parte dell'acquirente. Condanna del costruttore-venditore a restituire all'acquirente il doppio della caparra confirmatoria ricevuta.

Corte d'Appello di Brescia - Sentenza n. 445/2016.

La rinunzia all'eredità ha efficacia retroattiva e risale al giorno della morte del defunto: chi rinuncia all'eredità è considerato come se non vi fosse mai stato chiamato e non risponde dei debiti del defunto. Nel caso specifico la Corte d'Appello ha ritenuto che il successore che abbia rinunciato all'eredità, non debba pagare i debiti del defunto, perchè la rinuncia ha effetto fin dall'apertura della successione e cioè dalla morte del defunto.

Dalla Corte Costituzionale Comunicato sui precari della scuola 

La Corte Costituzionale ha stabilito l'illegittimità costituzionale della normativa che disciplina le supplenze del personale docente e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario (art. 4, commi 1 e 11 della legge 3 maggio 1999, n. 124) nella parte in cui autorizza, in violazione della normativa comunitaria, il rinnovo potenzialmente illimitato di contratti di lavoro a tempo determinato per la copertura di posti vacanti e disponibili di docenti nonché di personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, senza che ragioni obiettive lo giustifichino.

Tuttavia la pronuncia di illegittimità costituzionale é stata limitata poiché l'illecito comunitario è stato cancellato, come da decisione della Corte di giustizia dell'Unione europea che ha interpretato la normativa comunitaria in materia di contratti a tempo determinato (sentenza Mascolo).

Difatti, per quanto riguarda il personale docente la normativa sulla "buona scuola" prevede la misura riparatoria del piano straordinario di assunzioni, mentre per quanto riguarda il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario prevede, in mancanza di analoga procedura di assunzione, il risarcimento del danno. 

dal Palazzo della Consulta, Roma 12 luglio 2016